Progettazione giardini low cost
La progettazione giardini low cost permette di avere un giardino scenografico e di impatto estetico senza necessariamente disporre di un budget rilevante.
La cura del giardino è un hobby che, nonostante dia grandi soddisfazioni, talvolta risente dei costi di attrezzature, impianti idrici o di illuminazione e materiali. Ecco perché nascono sempre più corsi e workshop dedicati al giardinaggio low cost, organizzato in modo da richiedere poco denaro e gestibile in autonomia fin dalle fasi di progettazione.
Piante per la progettazione di giardini low cost
Esistono piante selvatiche che producono fiori colorati e profumati, e che comunque richiedono poca manutenzione, oltre ad essere in grado di crescere in terreni poco irrigati: sono i classici ‘fiori di campo' che possono adornare aiuole colorate e vivaci.

Anche le erbe selvatiche, come la menta, il timo, la borragine (dai bellissimi fiori indaco) possono aiutarvi a creare zone di verde fitte e rigogliose.

Si possono scegliere piante che non necessitano di particolari impianti d'irrigazione, e non parliamo solo di quelle grasse: alcuni arbusti come ad esempio l'oleandro e rampicanti come la buganvillea infatti, crescono anche in piena esposizione al sole cocente e consentono grandi risultati scenografici grazie ai loro fiori bellissimi, seppur permettendo un notevole risparmio energetico rispetto ad altre piante più delicate.
Attrezzature e arredi per progettare un giardino low cost
Quando si progetta un giardino, spesso una grande parte della spesa riguarda vasi e attrezzature; i vasi spesso possono costare anche cifre importanti. In tal caso il riciclo creativo potrà venire in vostro aiuto: si possono infatti usare scatole di legno di varie dimensioni o vecchi cassetti, cassette della frutta, pallet, o ancora copertoni di pneumatici, antiche tinozze, botti di vino oppure vasetti in ceramica al posto dei vasi singoli.

Per quanto riguarda gli attrezzi invece, non tutti si possono sostituire con budget limitati, ma nel caso in cui ci si destreggi in piccoli spazi è possibile farlo: pensate ad esempio all'utilizzo di cucchiai e forchette vecchi al posto di paletta e rastrello o alle bottiglie di vetro o plastica da sostituire all'innaffiatoio.
Questo sito utilizza cookie di terze parti.
Questo sito utilizza cookie per finalità tecniche e per altre finalità come specificato nell'informativa privacy: i cookie tecnici sono sempre attivi, ma puoi accettare o rifiutare gli altri tipi di cookie. Chiudendo questo banner, consenti l'utilizzo dei soli cookie tecnici.